Powered by OrdaSoft!

Dicono di noi

Luca cini

Mi chiamo Luca Cini e abito a Siena in un appartamento di 85 metri quadrati, in un condominio, dove non è possibile fare il cappotto termico, perché l'esterno dell'edificio è mattoni a faccia vista.

Ho comprato il prodotto Afon termo, della ditta Afon Casa, e ho iniziato a isolare la casa nel 2011, una stanza alla volta.

Quest'anno ho isolato anche la scala interna completando il piano superiore (manca da isolare il piano di sotto). A novembre la temperatura, senza accendere il riscaldamento, è di 20 gradi di sopra e 19 gradi di sotto: ho recuperato almeno 6 gradi (prima di sopra c'erano 6-7 gradi in meno), in quanto il piano di sopra è a contatto con il sotto tetto. Ho isolato le pareti esterne e il soffitto e le spese di riscaldamento sono diminuite oltre il 50%.

E' successo un episodio curioso (abito da solo al momento) e, nonostante facessi l'auto lettura dei contatori del gas, mi addebitavano più di ciò che effettivamente consumavo; poi l'anno scorso, senza dirmi niente, mi hanno cambiato il contatore e per oltre sei mesi non ho pagato più niente, perché ero a credito. Ho supposto che ritenessero il contatore guasto, giacché poi mi hanno addebitato, solo ciò che effettivamente consumavo.

Vi aggiornerò quando avrò isolato anche le pareti esterne del piano di sotto.

Cordiali saluti


Gaetano Cucinotta

Spett. Afon Casa,

questa mia lettera è un ringraziamento all’azienda di Pontedera Afon Casa, perché con il suo prodotto, il rasante termico anticondensazione, ho risolto facilmente e definitivamente i problemi di muffa e freddo, ed anche di caldo in estate, a casa mia. Abito a Messina in una cooperativa all’ultimo piano da appena 2 anni; la mia stanza da letto, quella delle ragazze e il salone hanno 2 pareti ampie esposte a nord est. In inverno le stanze erano fredde e umide; avevo già la casa con le pareti riempite di muffa. Le soluzioni suggeritemi erano tutte molto onerose e con dubbi risultati. Così attraverso internet cercavo soluzioni e informazioni al mio spinoso problema. Sono stato fortunato ed ho trovato un sito, EdilPortale che mi suggeriva la soluzione attraverso i prodotti AfonCasa. In breve, ho contattato la segreteria, ho ordinato i prodotti da loro suggeriti, ossia il rasante termico “Thermofon A”, “Thermofon B” e la Thermopittura da dare in una sola passata. Questa pittura l’ho usata anche per il tetto delle varie stanze. Il prodotto ha notevolmente contribuito a tenere fresca la casa in estate e calda di inverno. E così , con il solo aiuto di mio cognato, insegnante di matematica, che come me, è poco avvezzo a questa tipologia di lavoro, ho realizzato un efficacissimo cappotto termico interno. Un particolare ringraziamento va al Dr Michele Leonardi per la disponibilità e assistenza data, consentendomi di eseguire il lavoro con facilità e buona esecuzione.

Grazie ancora.

Messina 24-12-2013


Milvia Baldo e famiglia

Gent.mo Ing. Lanza,
è con vero piacere che Le scrivo.
I suoi prodotti (Rasante riflettente AFONTERMO TIPO “A” - TIPO “B” e la TERMOPITTURA RIFLETTENTE) utilizzati la scorsa estate in tutto il nostro appartamento, hanno davvero migliorato la qualità della nostra vita.
Noi abbiamo vissuto quasi vent’anni in un appartamento al piano terra, umido e pieno di muffa in quasi tutte le pareti della casa.
Una situazione che ormai era divenuta insostenibile.
Dal punto di vista della salute, per le molteplici allergie che mi aveva procurato la muffa, che nel corso dei vari anni avevamo tentato inutilmente di debellare.
Per gli elevati costi, sostenuti acquistando prodotti che venivano venduti come miracolosi, ma che in realtà erano vani palliativi, che duravano qualche mese e poi i problemi puntualmente si ripresentavano: sulle pareti con muffe marroni, nere e “pelose”, sui pavimenti con i famosi “angoli di rugiada” (meglio dire vere e proprie pozzanghere ai lati delle stanze!!), nei mobili, vestiti e la biancheria sempre umidi e impregnati di un terribile odore di muffa.
Adesso quando entriamo in casa c’è asciutto!
L’aria è respirabile, leggera, i miei polmoni – dopo anni di bronchiti croniche – stanno bene! E soprattutto IL RISPARMIO ENERGETICO E’ NOTEVOLE!
Gli anni scorsi, il termostato della caldaia nei mesi invernali era fisso sui 22/23 gradi e nonostante ciò, in casa c’era sempre un sacco di umidità e freddo….
Adesso, il termostato è impostato a 16,5 massimo 17 gradi, la pareti sono asciutte, calde e si sta davvero bene!
Cosa dire di più? I fatti parlano da soli.
L’unico rammarico è non essere venuti a conoscenza, tanto tempo fa, dei suoi materiali innovativi per una edilizia sana e confortevole.
Per tutti questi motivi voglio ringraziarLa di cuore e fare a Lei e famiglia i migliori auguri di un fantastico anno nuovo.
Con la speranza che tante altre famiglie, come la nostra, vengano a conoscenza dei suoi materiali edili e possano, così, vivere nelle loro case con una qualità di vita migliore e più sana come noi ora ci godiamo.

Grazie ancora.

Milvia Baldo e famiglia

31/12/2013


Espressione di apprezzamento vs. prodotto

Con la presente desidero esprimere a codesta spettabile azienda l'elevato grado di compiacimento personale per l'impiego del vostro intonaco rasante AFONTERMO nel rivestimento interno delle superfici perimetrali della mia abitazione.
A seguito dell'utilizzo, del predetto intonaco termicamente isolante, avvenuto da circa un anno, esattamente all'inizio della scorsa stagione invernale, ho potuto infatti rilevare una diffusa sensazione di benessere ambientale associabile verosimilmente alla costanza della temperatura interna delle superfici suddette, percepibile al contatto manuale, e alla sostanziale assenza di umidità interna nelle diverse condizioni climatiche stagionali; il tutto a fronte di uno spessore di intonaco pressochè normale e comunque decisamnete contenuto rispetto ai sistemi tradizionali di isolamento termico invasivi. Aggiungo altresì di aver rilevato una non trascurabile riduzione del consumo annuale di combustibile necessario per il riscaldamento dell'edificio.
Formulo pertanto i migliori complimenti ed auguri di successo commerciale e porgo i più distinti saluti.

Alfio Leotta


Tatiana Bodorceanu

Gentile Ing. Lanza

Visto dai suoi dépliant che clienti sodisfatti Le scrivevano per ringraziaLa per i suoi prodotti e consigli mi sento in dovere di farlo anche io.

Sono mamma di tre figli è proprietaria di una casa in montagna dove regnava il freddo, la muffa e tanta umidità ambientale per che trattasi proprio di una casa “alla rovescia” (non assolata).

Per riscaldarla avevamo 2 caldaie dalla “Riello” a gasolio da 40 KW l’una. Le tenevamo a medio – alto regime facendoci aiutare anche da 2 stufe a pellet per una spesa annua da 5-6 mila euro più il pellet. Abbiamo fatto fare un preventivo per un cappotto esterno. Il preventivo era di 35000 € più i ponteggi (trattandosi di una casa su 4 livelli).

Essendo venuti a conoscenza del vostro prodotto di nicchia AFONTERMO a maggio del 2013 l’abbiamo acquistato e applicato internamente per un totale di 250 m2. Da allora abbiamo riscontrato un miglioramento all’interno dell’abitazione cancellando definitivamente la muffa che avevamo in più punti: cucina, bagno e sulle pareti dietro ai armadi. Abbiamo eliminato completamente l’umidità.

Abbiamo sostituito le caldaie a gasolio e le stufe a pellet con una termo stufa dalla “Vulcania” da 29 KW. La termo stufa va al regime minimo e solo di notte. Grazie ai 4mm del suo prodotto innovativo la temperatura nei 2 appartamenti rimane costante sui 17-18 °C. Voglio precisare che la temperatura notturna scende anche fino a -5°C. Ora spendiamo 1200-1500 € annui di riscaldamento più i sanitari.

Grazie al AFONTERMO abbiamo aria sana nella nostra casa; ottenuto un importante risparmio economico, e non viene più inquinato l’ambiente.

Cordiali Saluti

Tatiana Bodorceanu

Montecreto (MO)


Eleonora Bonaccorsi di Agriturismo La Mignola

Siamo un'azienda agricola, abbiamo ristrutturato un vecchio casolare Toscano usando il vostro intonaco termico. All'inizio ero piuttosto scettica sulla riuscita del prodotto ma una volta usato e collaudato mi sono ricreduta. Sono veramente soddisfatta del prodotto perché riesce a farmi risparmiare fino al 40/50% di pellet in caldaia.Sono sicura che nonostante la spesa iniziale (ed è fra i tanti sul mercato uno dei meno cari) riuscirò ad ammortizzarla nel giro di cinque anni.

Un grazie al signor Lanza inventore della afoncasa per la sua collaborazione durante la fase di esecuzione, con i numerosi sopralluoghi.

Sarò lieto di consigliare il prodotto per una ristrutturazione di case o appartamenti

Cordiali Saluti

Eleonora Bonaccorsi di Agriturismo La Mignola


Studio Tecnico Geom. RAMPINI MARCO

Il mio cliente Sig. Scapecchi Severino, proprietario di un appartamento di civile abitazione posto a Monte San Savino (AR) in via Don Silvano Nanni n. 33, mi ha contattato per capire se e come poter risolvere un problema di condensa superficiale che si manifestava nei periodi invernali più freddi sulla pavimentazione di alcune stanze.
La sua idea iniziale era quella di demolire e ricostruire la pavimentazione previa inserimento di un isolante in lastre sotto il massetto, ovvero di utilizzare un massetto premiscelato termoisolante, il tutto con alti costi di realizzazione ma soprattutto con notevoli disagi in quanto l’immobile è affittato e quindi risulta abitato.
Durante il sopralluogo nel citato appartamento ho verificato l’effettiva presenza del citato problema solamente nei locali esposti a Nord destinati a camera: dette stanze sono posizionate sopra una corsia carrabile aperta su due lati dalla quale sono separate da un solaio alveolare in c.a.p. (ancorato da una parte sul muro di accesso ai garage e dall’altra parte su una parete in cemento armato controterra) nel cui intradosso (sopra quindi la detta corsia) risultava essere incollato come isolante del polistirolo in pannelli di spessore pari a cm. 2.
Avendo eseguito il sopralluogo in una giornata invernale particolarmente fredda, ho accertato che la condensa si manifestava con goccioline d’acqua su tutta la superficie del pavimento in monocottura dei detti locali esposti a Nord.
E’ stato quindi deciso di togliere i pannelli in polistirolo sotto il solaio dell’appartamento posto sopra la rampa aperta, pulire il supporto preesistente e quindi applicarvi due mani di AfonTermo tipo A (strato di base, granulometria 1/2 mm.) per uno spessore complessivo pari a circa 6 mm., eseguendo quindi un nano cappotto in sostituzione dell’attuale strato isolante, e così è stato fatto. Nell’inverno successivo i detti fenomeni di condensa non si sono più manifestati, anche se ad onor del vero alcune goccioline di acqua si formavano (sempre nelle giornate più fredde ma solo la mattina) lungo il perimetro esterno delle medesime stanze esposte a Nord, cosa che prima accadeva su tutta la superficie del pavimento dei locali.
Tale situazione è dovuta anzitutto ai ponti termici impossibili da eliminare se non con interventi più radicali, ma soprattutto al fatto che l’appartamento non è correttamente abitato dai locatari: è stato infatti accertato (con uno strumento di misura della temperatura e dell’umidità) che al mattino nelle due citate camere esterne esposte a Nord sopra la rampa, l’umidità dei locali è pari a circa l’85-90% e la temperatura interna è pari a circa 14-15°, quindi tali situazioni combinate insieme abbassano la soglia del punto di rugiada e perciò contribuiscono al formarsi della condensa superficiale.

Visto che le due stanze in questione sono due camere singole in cui dormono tutti e quattro i loro figli (due per camera), considerato quindi che durante la notte non c’è un ricambio di aria sufficiente (se non realizzando un impianto di ventilazione meccanica controllata), abbiamo perciò consigliato ai locatari di aumentare la temperatura interna dei locali e di installare un deumidificatore, così da cercare di evitare (per quanto possibile) l’insorgere di condensa superficiale: inoltre abbiamo detto loro di aprire subito le finestre al mattino appena alzati e di programmare in modo diverso l’accensione dell’impianto di riscaldamento, e così facendo tutti i problemi di condensa sono spariti.
Detto ciò, considerata l’entità del fenomeno di condensa superficiale sia prima dell’intervento di posa in opera del prodotto AfonTermo che dopo (causata però da altri fattori, che ora sono stati risolti), si può tranquillamente dichiarare l’efficacia dei lavori realizzati e quindi l’enorme soddisfazione del proprietario e del sottoscritto per la completa soluzione del problema.

Data: 20/05/2016.

Il Tecnico
Geom. Marco Rampini


ANALISI E RELAZIONE di 2 INTERVENTI

1) IN SAN GIORGIO IN BOSCO - PADOVA

- PER L’ISOLAMENTO DI UNA PARETE DI MQ 90 POSTA AL L’INIZIO DI VIA Dante (di fronte alla Chiesa).

La suddetta parete è esposta ad Ovest.
A distanza di oltre 2 anni dall’intervento la stessa risulta essere ancora di un colore bianco immacolato che sembra appena tinteggiata.

L’intervento all’epoca eseguito era costituito da:
-afontermo da mm 2,
-afontermo da mm 1,
-afontermo pittura da esterno.

Il fatto che dopo 2 anni la parete non presenta nessun segno di inizio di formazione di muffe esterne dimostra incontrovertibilmente la bontà del prodotto e del trattamento applicato.

Ho avuto inoltre conferma che la parete è tuttora di un bianco immacolato dal sopralluogo per fatto per mio conto dal signor Paolo Antoniol (artigiano applicatore). Ciò dimostra che il prodotto Afontermo è anti smog, è un filtro d’aria che pulisce e purifica la superficie muraria.

2) ISOLAMENTO TERMICO FATTO NEL GRATTACIELO di San Dona di Piave al 14° piano.

L’intervento fatto è composto con:
-afontermo mm2,
-afontermo mm0,5
-afontermo pittura da interno.

L’intervento è stato eseguito nel mese di Luglio 2016.
Lo stesso è stato monitorato ai primi di Agosto per verificare la temperatura superficiale dei muri interni trattati e metterli a confronto con i muri del pianerottolo del vano scala sullo stesso lato esposto a Sud.

Temperatura misurata alle ore 15,00 . Questi sono stati i risultati:

- Temperatura superficiale parete del soggiorno gradi 25,5 - 26,0
- Temperatura superficiale parete del pianerottolo gradi 31,5 - 32,0

All’inizio del mese di ottobre, esattamente il giorno 06/10/2016 alle ore 11,30 con l’arrivo del primo freddo (senza riscaldamento acceso);

Questi sono stati i risultati:

- Temperatura superficiale parete isolata del soggiorno gradi 19,5- 19,8
- Temperatura superficiale parete del pianerottolo gradi 15,0- 15,5

CONSIDERAZIONI GENERALI e FINALI

Da quanto sopra risulta evidente la capacita’ del nostro trattamento di conservare e/o respingere il calore a seconda della stagione.

Per quanto riguarda l’intervento nel grattacielo di San Dona di Piave con l’arrivo dell’inverno e la messa in funzione dell’impianto di riscaldamento condominiale centralizzato con ogni alloggi dotato di conta calorie individuale , nel prossimo mese di Dicembre provvederemo ad un ulteriore controllo della temperatura superficiale della muratura trattata con la corrispondente non trattata (magari se ci sarà concesso dalla proprietà vicina essendoci solo 2 abitazioni per piano) misureremo la temperatura superficiale del:

- muro del soggiorno isolato con afontermo, con il riscaldamento acceso,
- muro del soggiorno non isolato con il riscaldamento acceso,
- muro del pianerottolo non riscaldato.

Oltre a ciò potremo verificare il costo mensile del riscaldamento dell’abitazione protetta con “il bozzolo termico” costituito dal micro cappotto afontermo su tutti i muri perimetrali ed anche del soffitto, essendo rimasto non trattato solamente il pavimento.

ERACLEA MARE 12 ottobre 2016
Il tecnico incaricato dalla società
L’Albero dei Sogni srl
MINNITI GEOM. ANTONIO


Lucio Varriale e Francesca Burla

Spettabile impresa Afon Casa,

vogliamo complimentarci con voi per i vostri consigli e per la buona riuscita dell'isolante termico rasante di tipo A e B.
Nell'estate 2013 lo abbiamo utilizzato su una parete molto fredda della camera da letto, e abbiamo poi verificato che adesso dopo l'applicazione la temperatura è pari a quella delle pareti interne anche nelle giornate fredde. Inoltre applicandone uno strato più spesso di qualche millimetro in corrispondenza di un pilastro di cemento armato male isolato, dove la parete interna sviluppava tutti gli inverni molte muffe, siamo riusciti ad eliminarle quasi completamente.
Per questo adesso lo abbiamo steso anche su tutta la parete del salotto che dà sull'esterno, prima di rifare l'imbiancatura della stanza. Lo abbiamo consigliato anche alla ditta che ci ha fatto i lavori, BNA project di Andrea Bottiglieri, che è rimasta molto contenta del prodotto.

Continueremo a consigliare i vostri prodotti

Montespertoli, 26/8/2015


Calcinotto Ilenia

Scrivo la presente per esprimere la mia soddisfazione per il risultato ottenuto a distanza di un anno dall'applicazione del Vostro sistema di isolamento all'interno della camera dei miei bambini, in un appartamento posto in una palazzina di tre piani con sei alloggi.

I prodotti che abbiamo applicato sono:

-AFONTERMO A da interno, mm 2;
-AFONTERMO B da interno, mm 1.

La camera prima era molto fredda e aveva problemi di condensa e muffa dietro l'armadio (occupa l'intera parete nord); dopo il trattamento non ha più questi problemi: le pareti sono asciutte, non ci sono muffe ed odori sgradevoli, si scalda in fretta e soprattutto il calore si conserva a lungo.

Inoltre, gli anni scorsi, durante l'estate, di notte i bambini erano molto sudati e spesso dovevo accendere il climatizzatore, ma questa estate non hanno sofferto il caldo e non ho avuto bisogno di accendere il clima.

Vi ringrazio per l'ottimo prodotto fornito e ne parlerò bene con tutti i miei amici e conoscenti.

Distinti Saluti

Calcinotto Ilenia